Un libro…

Copertina_fronte_POP_City

“Se non disponete di quel po’ di curiosità e di coraggio innati, necessari per apprezzare l’arte contemporanea, non sarà questo libro a potervene fare dono. Ma se li custodite da qualche parte, nascosti nel vostro cuore o nel vostro spirito, questa lettura, forse, potrà aiutarvi a tirarli fuori”. Questa riflessione di Francesco Bonami, critico e curatore di fama internazionale, tratta dalla quarta di copertina di un libro dedicato a Cindy Sherman (Electa/Milano, 2007), nota fotografa newyorkese, è stimolante e costituisce un incipit adeguato per introdurre quest’opera di Alberto Furlani, autore di scuola fotografica americana che lavora, da sempre, in bianconero e colore, con entusiasmo e passione. Egli opera col sistema analogico e col digitale, consapevole che i due sistemi sono due diverse filosofie espressive, due modalità d’indagine con differenti specificità, due universi fotografici “distinti”, ognuno con precise connotazioni e caratterizzazioni. Questo copioso portfolio, sintesi e sistematizzazione di un percorso di studio, Alberto Furlani, triestino di nascita e veneziano d’adozione, lo affida al colore, il quale – come dice Vasilij Kandinskij - “è un mezzo per esercitare sull’anima un’influenza diretta. Il colore è il tasto, l’occhio, il martelletto che lo colpisce, l’anima, lo strumento dalle mille corde”. L’artista russo, coniugando il colore con la forma, mutuati dal Nostro in aggiunta ad altre variabili espressive per sviluppare questa ricerca, aggiunge che “poiché è infinito il numero dei colori e delle forme, sono infinite anche le loro combinazioni e i loro effetti”. Come avviene qui, in questa proposta culturale, che intriga e stimola le ragioni delle conoscenze e del sapere. E non solo dal punto di vista linguistico ed estetico. E’ una ricerca riuscita, elaborata da un uomo di fotografia, nato e cresciuto in una famiglia di fotografi, dotato di una spiccata sensibilità. Essa trasferisce sulle pagine di un libro quanto letto e catturato dall’autore dalla realtà indagata, in termini di emozioni e di sensazioni, dopo averle passate al filtro della propria interiorità. Con equilibrio e senso critico.
Fausto Raschiatore

02

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

order baclofen online